NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

La legge, denominata EU Cookie Law (legge europea sui cookies), è un'ammenda ad alcune precedenti direttive (precisamente del 2002) sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy. In Italia è stata approvata con il decreto legislativo 69/2012 e 70/2012 ed è in vigore dal 2 giugno 2015.
Per maggiori informazioni è possibile consultare il testo integrale della legge al seguente indirizzo: http://eur-lex.europa.eu/legal-content/IT/ALL/?uri=CELEX:32002L0058 e il sito del Garante sulla Privacy all'indirizzo: http://www.garanteprivacy.it.

Diplomatosi in direzione d’orchestra con il massimo dei voti al Conservatorio “Luigi Cherubini” di Firenze, si è perfezionato con Ferdinand Leitner, Carlo Maria Giulini e Emil Tchakarov.
Attivo sia in ambito sinfonico che nel teatro d’opera, collabora con numerose orchestre e istituzioni in Italia e all’estero.
Dal 2000 al 2012 è direttore preparatore dell’Orchestra Giovanile Italiana – OGI con la quale collabora ancora abitualmente. Su invito di Riccardo Muti, nel 2009 dirige l’Orchestra Giovanile Luigi Cherubini e la Giovanile Italiana al Ravenna Festival.
Nel 2010 è di nuovo alla guida della Cherubini per Il Trovatore, con la regia di Cristina Mazzavillani Muti. La collaborazione con il Ravenna Festival prosegue con importanti produzioni quali: la trilogia di Verdi, Rigoletto, Trovatore e Traviata nel 2012, la Trilogia “Verdi & Shakespeare”, Macbeth, Otello e Falstaff nel 2013 e La Bohème nell’ambito della Trilogia pucciniana nel 2015.
Tra gli eventi di maggior rilievo in Italia e all’estero: il Nabucco al Teatro Mariinskij di San Pietroburgo con l’Orchestra e del Coro del Teatro dell’Opera di Roma, la partecipazione al Kissinger Sommer International Musikfestival (2012) con l’Orchestra Filarmonica Arturo Toscanini, l’inaugurazione della stagione estiva del Teatro dell’Opera di Firenze con l’Orchestra del Maggio Musicale (2015), il concerto per i trent’anni della Royal Oman Symphony Orchestra (2015), la Turandot di Puccini al Teatro Lirico di Sofia su invito di Raina Kabaivanska (2016), la Bohème a San Pietroburgo per il II Festival di Elena Obrazcova (2017).
All’attività concertistica affianca quella didattica come titolare della cattedra di esercitazioni orchestrali al Conservatorio Cantelli di Novara.
Nel 2018 è invitato a dirigere il Falstaff in Giappione presso la Showa University of Musc di Tokyo ed è alla guida dell’Orchestra Cherubini per l’Otello di Verdi, regia di Cristina Mazzavillani Muti. 
È Direttore Musicale dell’Associazione Solo Belcanto di Montisi e membro della commissione esaminatrice di “Italian Opera Academy” del Maestro Muti.
Dal settembre 2018 è direttore principale dell’Orchestra Sinfonica Abruzzese, con la quale avvia un’intensa attività concertistica.

Sito Personale: www.nicolapaszkowski.com

 


David Crescenzi ha iniziato i suoi studi presso il Conservatorio di Fermo, diplomandosi successivamente in Pianoforte, Strumentazione per Banda, Musica Corale e Direzione di Coro. Per svariati anni è stato assistente e collaboratore di Alessio Vlad, e allievo di Gustav Khunn, del quale ha frequentato dal 1993 al 1996 i Corsi di perfezionamento presso “I Pomeriggi Musicali” di Milano.
Nella sua attività ormai ventennale si è cimentato come pianista accompagnatore in vari Teatri e Festival lirici, sia in Italia che all’estero, e attualmente come Direttore d’Orchestra e Maestro di Coro. Per numerose edizioni ha diretto sia la finale del Concorso Pianistico nazionale “Città di Osimo”, sia il Concerto conclusivo del Concorso Violinistico “Postacchini” di Fermo. Mentre dal 1999 al 2001 è stato Altro Maestro del Coro presso il Teatro “Carlo Felice” di Genova e nel 2004/’05 presso il Teatro San Carlo di Napoli. Dal 2006 al 2013 ha diretto il Coro “Bellini” di Ancona, in teatri di Jesi, Ancona e Macerata, con direttori quali Callegari, Mariotti, Arrivabeni, Bartoletti, Battistoni, Bertini, Santi, Elder o Tate, e registi come Pizzi, Brockaus, Ferretti, Cavani, Ranieri, De Hana o Pier’Alli.
Come direttore collabora con il Teatro dell’Opera del Cairo dove tra il 1998 ed il 2003 dirige Rossini, Donizetti, Puccini e Verdi. Dal 2014 ricopre il doppio incarico di Direttore Artistico e Musicale, e nell’agosto 2015 dirige Aida in occasione dell’apertura del raddoppio del Canale di Suez (innanzi a oltre 60 capi di Stato).
Dal 2002 è Direttore Ospite Principale presso il Teatro Nazionale di Timisoara dove ha diretto opere di Puccini, Verdi, Bizet, Mascagni, Leoncavallo e Rossini. Da diversi anni prende quindi parte al Festival Internazionale di Timisoara.
Dal 2006 inizia la sua collaborazione con l’Opera Nazionale di Bucarest (dirigendo Rigoletto, L’elisir d’amore, Il Barbiere di Siviglia e la nuova produzione de Le Nozze di Figaro), per poi collaborare con l’Opera di Budapest, dove dirige quasi tutto il repertorio italiano. Da gennaio 2013 è Direttore Ospite Principale presso l’Orchestra Nazionale della Radio di Bucarest. Nella Stagione 2009/’10 inizia la sua collaborazione presso l’Opera di Cluj (Romania) con opere di Verdi e la Bohéme di Puccini. Presso il Teatro dell’Opera rumena di Iasi dirige opere di Mozart, Rossini, Donizetti e Verdi. Lo scorso settembre inaugura i Concerti all’aperto del Festival Enescu con l’Orchestra Nazionale della Radio di Bucarest.
Nella Stagione 2008/’09 dirige la Carmen presso il Teatro della Fortuna di Fano, e Otello al Bolshoi di Mosca. Nel 2008 inaugura la Stagione Lirica dello Sferisterio Opera Festival di Macerata, dirigendo Cleopatra di Lauro Rossi in prima mondiale in epoca moderna, e nel luglio 2013 una serata di Gala dedicata a Beniamino Gigli. Nell’estate 2014, in occasione dei 50 anni dell’Arena, dirige il Concerto “Nozze D’oro” con la partecipazione record di oltre 1.600 coristi da tutta la regione.
Ha condotto in tournée la Bergische Symphoniker Orchestra in Olanda (Aida) e in Germania (Trovatore) e, nella Stagione 2011/’12 della Filarmonica Marchigiana, ha invece diretto un ciclo di concerti in Ancona, Pesaro, Fermo e Fabriano, con il celebre violinista Uto Ughi. Nel 2012 è stato la bacchetta per il Solothurn Oper Air Festival della Svizzera tedesca, mentre nel 2014 dirige Brahms e Beethoven con la FORM, assieme al celebre violinista serbo Stefan Milenkovic.
Nel 2016 ha diretto La Favorita di Donizetti (alla Radio di Bucarest), Il Barbiere di Siviglia (Festival Estivo di Locri), Traviata (Reggio Calabria), Tosca (Chieti), Attila di Verdi (Bucarest), L’Elisir d’amore (Dussendorlf). Nel 2017 sarà nuovamente alla Radio di Bucarest con il Simon Boccanegra di Verdi, Traviata, Madame Butterfly, e i Carmina Burana nella nuova stagione all’opera del Cairo, ed ancora a Dusseldorf in gennaio e marzo con la Turandot di Puccini.
Nell’estate 2017 è ospite presso il Taormina Opera Stars per la direzione dell’Aida di G. Verdi.
Di nuovo a Dusseldorf per la stagione 2017/’18 dove dirige Le Nozze di Figaro, Madame Butterfly e Lucia di Lammermoor.


Silvia-SpinnatoNata a Palermo, la soprano Silvia Spinnato studia il canto con Mildela D'Amico e Marco Ghiglione, e Pianoforte e Composizione al conservatorio "V. Bellini".  Nel 2005 ottiene il suo diploma di canto  al Conservatorio "L. Campiani"  di Mantova. Poco dopo si trasferisce a Salisburgo per laurearsi in canto, direzione di coro e direzione d’orchestra col Maestro Hans Graf  all’Università Mozarteum di Salisburgo e sotto la guida della soprano Martha Sharp e del tenore Mario Diaz. Nello stesso tempo, presso la stessa Università, studia Direzione di Coro con il Prof. Karl Kamper. Si laurea in entrambi gli studi col massimo dei voti. Attualmente studia direzione d’orchestra con Hans Graf.
Del suo repertorio concertistico fa parte: il “Messia” di Händel, le Sette Cantate “Membra Jesu Nostri” di Buxtehude, la Cantata di Bach “BWV 51”, le “Leçons des Tenebres” di Couperin, il ruolo di Maria Santissima nell ́Oratorio di “Santa Rosalia” di Aliotti sotto la direzione di Enrico Onofri, la “Missa Cellensis” di Haydn con l ́Orchestra del Teatro Olimpico di Vicenza presso la Basilica di S. Ambrogio a Milano, il Mottetto “Exsultate Jubilate” e il “Requiem” di Mozart. Al Festival delle Nazioni di Città di Castello canta un Vespro dalla “Selva Morale e Spirituale” di Monteverdi sotto la direzione di Gabriel Garrido.
Nel luglio del 2005 canta per l ́inaugurazione del celebre Festival di Salisburgo.
Silvia Spinnato si specializza in interpretazione di musica contemporanea. Partecipa al festival Biennale di opera contemporanea da camera di Salisburgo “TRT-Taschenopern Festival” nelle edizioni del 2005, 2007, 2009 sotto la direzione di Juan García Rodríguez.
Con lo stesso direttore interpreta il “Pierrot Lunaire” di Schönberg a Cordoba e a Siviglia. In quest ́ultima cittá, cosí come a Granada e a Glasgow, canta “Mysteries of the Macabre” di Ligeti ricevendo ottime critiche. Riceve il terzo premio al concorso d ́interpretazione di musica contemporanea dell ́Universitá Mozarteum di Salisburgo.
Ha cantato per importanti Festival come: Aspekte Festival di Salisburgo 2012, Biennale 2009 e 2011 di Salisburgo, Biennale di Venezia 2010, Festival Manca di Nizza 2011 e Osterfestival Tirol 2012. É regolarmente invitata dall ́Orchestra NYOS di Edimburgo.
E ́stata invitata dalla Bayerischer Rundfunk per una registrazione dal vivo durante il programma “Taktlos”. Ha cantato come solista “Star Child” di G. Crumb con la Filarmonica di Monaco presso il Gasteig sotto la direzione di D. Russell Davies.
Nell ́ambito operistico ha interpretato: la Regina della Notte ne “Il flauto magico” di Mozart sotto la supervisione artistica di Grace Bumbry, Iphise nell ́opera “Dardanus” di Rameau, Aspasia nell ́opera di Salieri “Axur Re d’Ormus”, Drusilla ne “L’Incoronazione di Poppea” di Monteverdi, Blonde ne “Il ratto dal serraglio” e Ilia nell ́ “Idomeneo” di Mozart.
In Dicembre 2011 ha Cantato il ruolo della Bimba nell ́opera “Lupus in fabula” di Sargenti con il Teatro Real di Madrid.
Per la prima volta, sale sul podio una direttrice d’orchestra palermitana. Silvia Spinnato dirige l’orchestra in occasione dell’inaugurazione della 56° Festival di Musica Sacra di Monreale. Il programma del concerto prevede lo Stabat Mater di Luigi Boccherini op.61 versione del 1800 per tre voci (2 soprani e tenore) e orchestra d’archi;  il Mottetto per Soprano e orchestra “Exsultate, jubilate” di Wolfgang Amadeus Mozart.
Come direttore ha studiato inoltre col Maestro Peter Gülke presso l’accademia estiva del Mozarteum e con Paavo Järvi presso la Järvi Academy di Tallinn. Ha lavorato dal 2008 come direttore di coro per il dipartimento di Opera dell’università Mozarteum di Salisburgo.


Nato a Venezia, ha compiuto gli studi musicali di violino e composizione nella sua città diplomandosi con il massimo dei voti e la lode.

Dal 1996 ha ricoperto il ruolo di primo violino dei secondi presso l’ Orchestra della Fondazione Arena di Verona; l’essere parte di uno dei più̀ importanti teatri lirici al mondo e il contatto e la collaborazione con i maggiori direttori del nostro tempo hanno stimolato il desiderio di affrontare lo studio della direzione d’orchestra; tra questi, l’ incontro con Donato Renzetti, con il quale ha studiato diplomandosi presso l’ Accademia Musicale Pescarese.

 

Dal suo debutto nel 2012 al teatro di Ferrara con Rigoletto la sua carriera lo ha portato ad esibirsi sia in campo lirico che sinfonico in importanti teatri e festivals (Teatro San Carlo di Napoli , Teatro la Fenice di Venezia , Teatro Filarmonico di Verona , Teatro Lirico di Cagliari , Teatro Bellini di Catania , Teatro Abbado di Ferrara , Teatro Comunale di Treviso, Teatro Alighieri di Ravenna , Teatro di Bergamo , Brescia , Como , Pavia , Cremona per Operalombardia).

 

Tra i recenti impegni si segnalano la presenza nel prestigioso cartellone del Settembre dell’Accademia a Verona , la prima esecuzione in tempi moderni dell’opera Zenobia in Palmira di Paisiello a Napoli nell’ambito delle celebrazioni per i 200 anni dalla morte de compositore ,( produzione dalla quale è stato ricavato un cd Bongiovanni ) la Pietra de Paragone al Teatro Lirico di Cagliari nel fortunato spettacolo di Barberio Corsetti e il Viaggio a Reims al Filarmonico di Verona , per la Rete Lirica delle Marche con Elisir d’Amore , in una nuova produzione di Traviata nei teatri di Ferrara , Treviso e Rovigo ed in una serie di concerti sinfonici al Teatro Olimpico di Vicenza ed al Bellini di Catania.

Sito Personale: https://www.francescoommassini.com/

 

 


Lu-JiaThis is a Chinese name; the family name is Lü.
Lü Jia (Chinese: 吕嘉; pinyin: Lǚ Jiā; born 1964 in Shanghai) is a Chinese conductor.  In 1991, when he was only 26, he was appointed as the Music Director of the Trieste Opera. From 1991 to 1995 he was principal Conductor at the Teatro Verdi in Trieste. In 1999 he became the principal Conductor of the Norrköping Symphonic". He was director of the Norrköping Symphony Orchestra 1999-2005, and now the Macao Orchestra since 2008.
Lu Jia is Artistic Director of Musicof National Centre for the Performing Arts (NCPA), Music Director and Chief Conductor of China NCPA Orchestra, and Music Director & Chief Conductor of the Macao Orchestra, prior to which he has acted as Music Director of the Verona Opera House, Italy,and Artistic Director of the Santa Cruz De Tenerife Symphony Orchestra, Spain, Lü Jia has conducted nearly 2000 orchestral concerts and opera performances in Europe and the United States. He has worked with such renowned opera houses and symphony orchestras as:La Scala, Deutsche Oper Berlin, Royal Concertgebouw Orchestra, Chicago SymphonyOrchestra, Leipzig Gewandhaus Orchestra Munich Philharmonic, Bamberg Symphony Orchestra, Orchestra dell’ Accademia di Santa Cecilia, City of Birmingham Symphony Orchestra, Royal Liverpool Philharmonic, Lyon National Orchestra, and many others.
A highly acclaimed opera conductor, Lü has led over fifty productions so far internationally. As the first Asian conductor appointed as Music Director in an important opera house in Italy, he has been praised by critics as “a conductor who has a deeper understanding of Italian operas thanthe Italians themselves do.”In 1989, he was awarded both the First Prize and Jury’s Prize at the Antonio Pedeotti International Conducting Competition in Trento, Italy. In 2007, the Italian President bestowed the “President's Prize”on Lü for his exceptional contribution to Italian culture. That same year, the production of  "La gazza ladra" by Gioachino Rossini that he conducted at the Rossini Opera Festival, held in Pesaro, the composer's hometown, was voted “Opera Production of the Year”in Europe and it was released as a DVD from Dynamic. In 2008, he became music director of the Macao Orchestra.  He is currently the chief conductor of the China National Center for the Performing Arts Orchestra.


Contatti


SPOLETO
06049, Via Finlandia, 46 (Perugia) - Italy
VERONA
37123, Via Via Scarsellini, 31 (Verona) - Italy


CONTATTI DIRETTI

(+39) 345 95 32 161
Giorgio Trucco

(+39) 335 27 67 67
(+39) 348 87 33 827
Franco Silvestri



SEGRETERIA

(+39) 045 81 04 688
Giulia Dal Colle


info@liricamanagement.com Informazioni generali
audizioni@liricamanagement.com Audizioni
trucco@liricamanagement.com Giorgio Trucco
silvestri@liricamanagement.com Franco Silvestri
© 2019 LiricaManagement. InScena Management in association with Lirica International. All Rights Reserved