Matteo Falcier - LyricaManagement

Trucco Management in association with Lirica International
Trucco Management in association with Lirica International
Trucco Management in association with Lirica International
Trucco Management in association with Lirica International
Trucco Management in association with Lirica International
Vai ai contenuti
Matteo Falcier
TENORE

Il tenore Matteo Falcier, classe 1983, nasce a Magenta, frequenta il Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano e nel 2009 si diploma, col massimo dei voti, per poi conseguire il diploma di II° livello nel 2014, con centodieci e lode.
Già nel 2009 , quale giovane promessa, vince la Borsa di Studio del Rotary Club Val Ticino intitolata a Giovanni Panigatti.
Successivamente nel 2012 consegue l’Idoneità al 63° concorso As.Li.Co.; nello stesso anno partecipa ai Corsi di Perfezionamento Lirico all’Accademia Rodolfo Celletti a Martina Franca; vince il concorso d’iscrizione alla “Scuola dell’Accademia della Scala” e frequenta , nel biennio 2012 / 2013 , i corsi di perfezionamento tecnico – vocali e d’interpretazione stilistico – musicale con docenti del calibro di Alfonso Antoniozzi , Enzo Dara , Giuseppe Sabbatini , Tiziana Fabbricini , Mariella Devia , Sonia Prina , Paolo Coni , Marco Berti , Luciana D’Intino , Luciana Serra e , non per ultimo , Renato Bruson.
Attualmente studia con la soprano Francesca Patane’ e con il baritono Marco Chingari.

Debutta nel maggio 2005 in un concerto organizzato dal Teatro alla Scala di Milano nella Basilica di San Marco a Milano diretto dal M.tro Bruno Casoni; nel 2007 interpreta Alfredo nella “Traviata” con la Compagnia d’Opera Italiana e la Konzertdirektion Schlote di Salisburgo in una tournée in Germania, Austria e Norvegia; nel 2008 debutta il ruolo di Rodolfo nella “Bohème” in un nuovo allestimento del Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano in occasione delle Celebrazioni Pucciniane; nel 2010, sempre con il Conservatorio G. Verdi, partecipa a una tournée in Giappone come Alfredo nella “Traviata” di Giuseppe Verdi; impersona Paolino nel “Matrimonio Segreto” di Cimarosa al Festival di Stresa diretto da Andrea Battistoni e al Teatro Regio di Torino diretto da Francesco Pasqualetti con la regia di Michael Hampe e Dorvil ne “La Scala di Seta” di Rossini al Festival Ticino Musica ad Ascona (Svizzera); seguono poi Flavio nella “Norma” con Sergio Alapont e la regia di Andrea Cigni, Don Riccardo nell’ “Ernani” di Giuseppe Verdi, con Maurizio Barbacini a Sassari, il Marchese nella “Cecchinna, ossia la buona figliola” di Piccinni diretto da Stefano Montanari con la regia di Francesco Bellotto al Teatro Donizetti di Bergamo e Castiglione nella “Zaira” di Bellini al Festival della Valle d’Itria;
Interpreta Lord Arturo nella “Lucia di Lammermoor” di Donizetti nei Teatri del Circuito Lirico Lombardo ed a Ravenna e Jesi, direttore Matteo Beltrami, regia Henning Brockhaus.
Prende parte al Ravenna Festival 2013 nel ruolo di Bardolfo nel “Falstaff” diretto da Nicola Paszkowski e con la regia di Cristina Mazzavillani Muti.
Nella successiva Stagione 2014/15 interpreta “I Racconti di Hoffmann” nei Teatri del Circuito Lirico Lombardo ed inoltre al Teatro Coccia di Novara è Pong nell’ opera “Turandot” di Giacomo Puccini.
Veste nuovamente i panni di Paolino ne “Il Matrimonio Segreto” di Cimarosa al Teatro del Giglio di Lucca e al Teatro Alighieri di Ravenna, direttore Julian Kovatchev e regia di Italo Nunziata e debutta al Teatro dell’Opera di Roma come Basilio ne “Le nozze di Figaro” di Mozart dirette da Roland Boer, regia Giorgio Strehler ripresa da Marina Bianchi.
Sempre nel 2015 è Bardolfo nel “Falstaff” diretto da Riccardo Muti per la regia di Cristina Mazzavillani Muti, a Ravenna, Oviedo e Savonlinna.
Interpreta Rodolfo in “Bohème” per il Circuito Lirico Lombardo, con la regia di Leo Muscato e la direzione di Gianpaolo Bisanti.
Nel 2016 al Teatro dell’Opera di Roma è un amante e Rinuccio nel “Trittico” di Giacomo Puccini, con la direzione di Daniele Rustioni e la regia di Damiano Michieletto.
Riprende il ruolo di Basilio nelle “ Nozze di Figaro” al Festival dei Due Mondi di Spoleto diretto dal M. Conlon e nella tournee della Staatsoper di Vienna in Giappone con la direzione del M° Riccardo Muti.
Interpreta Fenton nel “Falstaff” di Verdi presso il Luglio Musicale Trapanese.
Nel 2017 debutta al Teatro Filarmonico di Verona nel ruolo di Tebaldo ne “I Capuleti e i Montecchi” di Bellini e al Teatro San Carlo di Napoli nel ruolo di Alfredo ne “La Traviata” con la regia di F. Ozptek.
Ad Auckland interpreta il ruolo di Edmondo nella “Manon Lescaut” di Puccini e prende parte alla tourneè giapponese del teatro dell’Opera di Bologna nel ruolo di Alfredo in “La Traviata”.
Debutta il ruolo de Il Duca di Mantova nel “Rigoletto” di Verdi presso il circuito Aslico diretto dal M. Rizzo co la regia di Elena Barbalich.
Nel 2018 è Silvio nei “Pagliacci” di Leoncavallo al Teatro dell’Opera di Roma, poi nuovamente Alfredo al Teatro San Carlo di Napoli ed in Giappone per il Teatro dell’Opera di Roma. Partecipa alla nuova produzione della compositrice Silvia Colasanti “Minotauro” al Festival dei Due Mondi di Spoleto con regia di Giorgio Ferrara, nel ruolo di Teseo.
Interpreta poi il ruolo di Paolino nel “Matrimonio Segreto” di Cimarosa per l’Opéra Royal de Wallonie Liege.
Nel 2019 ha debuttato il ruolo di Don Ottavio nel “Don Giovanni” di Mozart all’Opéra de Nice Cote d’Azure, diretto dal M. Rath intepretandolo anche al Theatre d’ Antibes e presso il Teatro Filarmonico di Verona.
Sempre al Filarmonico di Verona ha debuttato il ruolo di Ernesto nel Don Pasquale di Donizetti diretto dal Maestro Alvise Casellati, che ha ritrovato al Teatro Lirico di Cagliari ne Il Campanello dello Speziale, sempre di Donizetti.
Durante l’estate ha poi debuttato il ruolo di Nemorino nell’ Elisir D’Amore di Donizetti per il Piccolo Opera Festival del Friuli ed ha partecipato come solista alla Italian Opera Academy del Maestro Riccardo Muti nelle Nozze di Figaro di W.A. Mozart.
Nel settembre 2019 ha debuttato il ruolo periglioso di Arnoldo nel Guglielmo Tell di G. Rossini per il circuito Aslico in tourneè al Teatro Verdi di Pisa, ottenendo un successo unanime di pubblico e di critica.
Il 2019 si è concluso nei panni del Duca di Mantova nel Rigoletto di Verdi alla Jerusalem Opera.
Nel 2020 lo troviamo di nuovo al Teatro Lirico di Cagliari nel ruolo di Beppe/Silvio nei Pagliacci di Leoncavallo, ottenendo ottime recensioni.
© 2020 LiricaManagement. InScena Management in association with Lirica International. All Rights Reserved
Realizzazione tecnica  
Seguici sui social
Trucco Management in association with Lirica International
© 2020 LiricaManagement. InScena Management in association with Lirica International. All Rights Reserved
© 2020 LiricaManagement. InScena Management in association with Lirica International. All Rights Reserved
Trucco Management in association with Lirica International
Torna ai contenuti